BANCA DATI

Le api cercano casa

image_pdfimage_print

La sciamatura è la modalità di riproduzione che le api sociali mettono in atto quando la colonia raggiunge elevata densità in relazione alle notevoli disponibilità nettarifere dell’ambiente e all’insufficiente spazio nell’alveare. In tali situazioni le api operaie adottano comportamenti, definiti dagli apicoltori “febbre sciamatoria”, cui segue l’abbandono del nido da parte della cosiddetta regina, insieme a numerose operaie, tutte con la borsa melaria piena.
La regina si ferma, di norma, nei pressi dell’alveare seguita dalle operaie che la proteggono, formando un glomere, per un periodo variabile da alcune ore a diversi giorni; successivamente lo sciame riparte e si insedia nel sito in cui le operaie costruiscono i favi nei quali la regina inizia a ovideporre. Le modalità con le quali viene scelto il sito sono state illustrate da Lindauer. Alcuni giorni prima che avvenga la sciamatura, o subito dopo che lo sciame si è fermato nei pressi dell’alveare di partenza, alcune operaie esperte cessano di bottinare e iniziano a esplorare i possibili siti idonei, visitandoli più volte nel corso del giorno. Ciascuna esploratrice, tornata nel glomere, comunica alle api vicine le coordinate del sito e le sue caratteristiche attraverso dei movimenti simili a quelli della “danza dell’addome”. Sulla scorta di tali informazioni altre api visiteranno il sito indicato e, tornate al glomere, esprimeranno il loro eventuale gradimento con movimenti dell’addome, più o meno vivaci e prolungati, per reclutare altre esploratrici…

Vedi articolo

Predicazione di Cristo al porto - Jan Brueghel Il Vecchio

Predicazione di Cristo al porto – Jan Brueghel Il Vecchio

RelatedPost

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>