VIRTU

BANCA DATI

Legge di Bilancio: oltre 100 milioni di euro a sostegno dell’agricoltura e dell’allevamento italiano

Riceviamo e volentieri pubblichiamo.

Prosegue il lavoro di disamina degli emendamenti in Commissione Bilancio alla Camera in previsione della discussione dell’Aula sul testo della Legge di Bilancio 2021 e giungono importanti novità per il comparto primario italiano. Sono stati approvati gli emendamenti che destinano oltre i 70 milioni di euro ai ristori per le aziende agricole danneggiate dalle avversità atmosferiche e fitosanitarie, a valere sul fondo di solidarietà nazionale, nonché stanziano 10 milioni di euro per il fondo per la tutela e il rilancio della filiera apistica, brassicola, della canapa e della frutta a guscio. Altri 10 milioni sono destinati al fondo suinicolo per contributi a fondo perduto destinati alla realizzazione di progetti finalizzati a migliorare la misurabilità e l’accrescimento delle condizioni di sostenibilità nelle aziende zootecniche, di produzione e trasformazione della carne a cui si aggiunge la rideterminazione delle percentuali di compensazione IVA per le cessioni di animali vivi, bovini e suini. Ulteriori 10 milioni di euro vengono stanziati per lo stoccaggio privato dei vini DOC, DOCG e IGT certificati o atti a divenire tali e detenuti in impianti ubicati sul territorio nazionale per sostenere la ripresa del settore vitivinicolo di qualità mentre 5 milioni di euro sono destinati al credito di imposta per chi aderisce alle “strade del vino” per la realizzazione di infrastrutture informatiche finalizzate al potenziamento del commercio elettronico. Per la ricomposizione fondiaria, vengono previsti 1,5 milioni di euro per sostenere le spese degli atti di trasferimento di terreni e pertinenze sotto i 5.000 euro.

Non solo meri ristori ma anche e soprattutto interventi che mirano a investimenti, pianificazione e programmazione per il sostegno e il rilancio di alcuni comparti del settore primario che hanno necessità di progettare il post-epidemia Covid-19dichiara la deputata Chiara Gagnarli, capogruppo M5S in Commissione Agricoltura a MontecitorioÈ importante, infatti, dare finanziamenti concreti tesi alla creazione di valore aggiunto, che possano rendere le nostre imprese sempre più competitive sui mercati internazionali, attraverso l’innovazione e l’ammodernamento. Ringrazio le altre forze politiche per il lavoro svolto e il Sottosegretario alle Politiche Agricole, Giuseppe L’Abbate (M5S), per il suo contributo costante nel raggiungimento di questi rilevanti risultati per l’agricoltura e l’allevamento nazionali. Il nostro impegno continua conclude Chiara Gagnarli (M5S)e mi auguro giungano presto ulteriori novità per altri importanti settori, che non hanno fatto mancare il loro apporto durante questa drammatica epidemia”.

RelatedPost

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments