VIRTU

BANCA DATI

Consultazioni pubbliche Human Technopole – Piattaforme di ricerca aperte al Paese

Lo scorso 23 luglio si è ufficialmente aperta la CONSULTAZIONE PUBBLICA per la definizione delle Piattaforme Nazionali (PN) tecnologiche da realizzare presso lo Human Technopole (HT) di Milano, che saranno aperte a tutti i ricercatori del Paese che ne faranno richiesta per svolgervi una o più parti tecnologiche dei loro progetti. In questa fase, la consultazione coinvolge, come portatori di interesse rappresentativi selezionati, i principali stakeholder che promuovono, svolgono o finanziano ricerche nel settore delle Life Sciences. Penso ad esempio a Università, IRCCS, Enti Pubblici di Ricerca, società scientifiche, associazioni di categoria della ricerca industriale, Enti del Terzo Settore come fondazioni di ricerca e fondazioni bancarie impegnate in ricerca. È una prima tappa, cui seguirà una consultazione di secondo livello allargata a tutta la comunità scientifica. 

Queste consultazioni, un unicum nel panorama delle politiche per la ricerca nel nostro Paese, sono previste dalla Convenzione siglata il 30 dicembre 2020 (si veda di seguito il comunicato MUR dell’8 gennaio 2021) tra i ministeri fondatori (MUR, Ministero Salute e MEF) e la Fondazione HT, ai sensi della legge di Bilancio 2020 (l.160/2019, commi 275-277). I termini della Convenzione sono disponibili sui siti del MUR e di HT.

Segnalo in particolare la sintesi prodotta in queste diapositive gentilmente messe a disposizione dal coordinamento degli IRCCS italiani a valle di una riunione operativa, in cui tra l’altro si chiarisce l’entità delle risorse disponibili annualmente per le PN. Nello specifico, questa Convenzione assegna una missione “nazionale” allo Human Technopole stabilendo di destinare la parte maggioritaria del finanziamento pubblico che HT riceve ogni anno, pari al 55% delle risorse, a realizzazione, funzionamento e accrescimento di Piattaforme Nazionali (PN) – decise a valle delle due consultazioni pubbliche di cui sopra. Per l’anno 2021, ad esempio, a fronte di un investimento pubblico per HT pari a 122 milioni di euro, la quota corrispondente per le finalità della Convenzione ammonta a oltre 67 milioni; sarà di 76 milioni all’anno a partire dal 2024, quando a regime il finanziamento pubblico per HT raggiungerà quota 140 milioni/anno (*). 

La Convenzione stabilisce anche che a queste PN gli studiosi del Paese avranno accesso facendone richiesta e superando una procedura di valutazione, cui sovrintenderà una Commissione Indipendente di Valutazione Permanente (CIVP), che sarà continuamente aperta fino ad esaurimento delle risorse disponibili per anno. Gli studiosi selezionati potranno svolgere la parte tecnologica dei loro progetti presso le PN conservando l’affiliazione dell’ente di provenienza. Le tre modalità di accesso sono stabilite dall’allegato A della Convenzione.

La Convenzione segna un importante cambio di passo per la ricerca italiana, e potrà rappresentare un modello per i prossimi investimenti pubblici in questo campo, perché realizza in concreto il principio secondo cui i fondi pubblici non vanno assegnati dal decisore politico arbitrariamente e senza concorrenza, ma a valle di un confronto pubblico con gli esperti del settore interessato. Per far sì che -nell’interesse del Paese – la missione nazionale delle future Piattaforme Nazionali presso HT sia pienamente dispiegata, è importante che la comunità degli studiosi e dei ricercatori corrisponda a questo modello partecipativo di definizione di investimenti pubblici con la più ampia partecipazione alle consultazioni pubbliche, a partire dalle tante eccellenze diffuse ovunque nel Paese. Ciascuno potrà concorrere a disegnare segmenti di quelle Piattaforme Nazionali che saranno di tutti e per tutti, a partire dai giovani che – per i loro progetti – potranno in futuro accedere autonomamente a tecnologie d’avanguardia non implementabili nei loro enti. 

Sarà responsabilità dei Rettori, dei Direttori scientifici degli IRCCS e degli EPR, oltre che degli altri stakeholder sopra citati, fare da punto di raccordo e di sottoposizione delle proposte al Comitato Tecnico (CT) previsto dalla Convenzione, il quale poi farà una sintesi delle varie proposte di PN/loro segmenti che arriveranno. Seguirà una seconda fase della consultazione pubblica aperta, come da Convenzione, alla totalità della comunità scientifica chiamata ad esprimersi e a proporre eventuali motivate integrazioni o eliminazioni sulla base degli esiti della prima fase.

Eventuali aggiornamenti sull’andamento delle Consultazioni o sulle attività previste dalla Convenzione, così come il relativo materiale che si renderà disponibile, verranno segnalati con successive mail, e raccolti, man mano, a questo link: http://www.cattaneoinsenato.it/consultazioni-pubbliche-human-technopole-piattaforme-di-ricerca-aperte-al-paese/  

8 gennaio 2021 – Comunicato stampa con cui il Mur dà notizia della sottoscrizione della Convezione Ministeri – Fondazione Human Technopole 

Firmata nuova convenzione tra governo e Human Technopole: Manfredi, realizziamo obiettivo legge di Bilancio (ANSA) – ROMA, 08 GEN 2021 –
Un polo scientifico a sostegno della ricerca del Paese con infrastrutture e competenze d’avanguardia da costruire insieme alla comunità scientifica nazionale a cui potranno accedere su base competitiva tutti i ricercatori italiani. E’ quanto previsto nella nuova Convenzione firmata a fine dicembre tra i tre Ministeri di Università e Ricerca, Economia e Salute e la Fondazione Human Technopole (HT) e resa nota in un comunicato. “Con la firma della Convenzione – spiega il ministro dell’Università e della Ricerca, Gaetano Manfredi – realizziamo l’obiettivo previsto in legge di Bilancio 2020 di assegnare al polo scientifico di ricerca, nato nell’area ex-Expo, una missione di carattere nazionale, più aperta e inclusiva per i ricercatori italiani, nella logica dell’open science.
Le procedure e le nuove piattaforme previste, competitive e con libero accesso alle idee provenienti da tutto il Paese, daranno la possibilità di investire le risorse pubbliche per dotarsi delle migliori tecnologie e delle più elevate competenze nel settore, creando così un’economia di scala vantaggiosa per tutto il sistema della ricerca, eliminando duplicazioni, ottimizzando l’uso delle infrastrutture di ricerca e moltiplicando l’efficacia dell’investimento in risorse umane e competenze qualificate
“. Il 55% delle risorse – spiega la nota – che lo Stato stanzia per legge ogni anno ad HT (77 milioni di euro sui 140 complessivi, a regime dal 2024) sarà utilizzato per realizzare una serie di Piattaforme nazionali individuate a valle di una consultazione pubblica aperta alla comunità scientifica e accessibili a ricercatori di Università, Enti pubblici di ricerca e IRCCS per sviluppare la parte tecnologica dei propri progetti di ricerca.
“Un obiettivo significativo che ha visto grande impegno da parte del ministero, reso possibile con la collaborazione con i ministri Speranza e Gualtieri che, insieme alla Fondazione Human Technopole, hanno consentito di raggiungere velocemente questo risultato che rafforzerà il ruolo internazionale della ricerca italiana”, conclude Manfredi.

Per approfondire:  

1) Testo integrale della Convenzione che disciplina le risorse per le PN, modalità di realizzazione e accesso  

https://www.mur.gov.it/sites/default/files/2021-07/Convenzione%20MEF_MUR_Min%20Salute_HT.pdf

2) Diapositive MUR – MinSal – MEF – FHT di sintesi della Convenzione  

https://www.mur.gov.it/sites/default/files/2021-07/Convenzione_MINISTERI_HT.pdf

3) Diapositive complete e analitiche della Convenzione elaborate dagli IRCCS  

http://www.cattaneoinsenato.it/wp-content/uploads/2021/07/Cons_pubblica_Ministeri_HT_Slide_IRCCS_30-07-2021.pdf

4) Testo della legge 160/2019, commi 275-277, che ha introdotto l’obbligo e perimetro della Convenzione  

http://www.cattaneoinsenato.it/wp-content/uploads/2019/12/FONDAZIONE-HUMAN-TECHNOPOLE-_Legge_160_2019_commi_275_276_277.pdf

5) Link alla comunicazione istituzionale MUR di inizio consultazioni: 

https://www.mur.gov.it/it/news/giovedi-29072021/ricerca-iniziata-consultazione-di-primo-livello-prevista-da-convenzione-con

6) Link alla comunicazione dell’inizio delle consultazioni sul sito della Fondazione Human Technopole https://humantechnopole.it/it/news/convenzione-ht-al-via-prima-fase-di-consultazioni/

RelatedPost

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments