Venerdì Culturale 04.06.2020 – Webinar “Effetti economici del COVID-19 sul sistema agroalimentare”


Webinar “Effetti economici del COVID-19 sul sistema agroalimentare

Giovedì 04/06/2020 dalle ore 17:00 alle 19:00  

Relatori: Prof. Alessandro Olper, Università di Milano e Dott. Luigi Pelliccia, Federalimentare

 Introduce e modera Dott. Andrea Sonnino (Presidente FIDAF)

QUESTA VOLTA IL VENERDÌ CULTURALE CAPITA DI GIOVEDÌ

 

Per la partecipazione al seminario è necessario iscriversi al seguente LINK:

https://attendee.gotowebinar.com/register/8074169487719268621

Al termine dell’iscrizione riceverai una e-mail di conferma con informazioni su come partecipare al webinar.

Si raccomanda di seguire le istruzioni per la verifica dei requisiti di sistema.

Il numero massimo di partecipanti è pari a 100.

 

 

Ai partecipanti iscritti agli Ordini dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali verranno riconosciuti 0,25 CFP

(NB non è possibile ottenere il riconoscimento dei CFP se collegati via smartphone)

 

Per info scrivere a info@ardaf.it e/o visitare www.ardaf.it e www.agronimiroma.it

 

PROGRAMMA STAMPABILE

 


Effetti economici del Covid-19 sul sistema agroalimentare

La pandemia di Covid-19, oltre agli effetti sanitari ben noti, è stata causa anche di notevoli turbolenze sui mercati internazionali delle più importanti derrate agricole e di riduzione di accesso al cibo in alcuni strati della popolazione. La presentazione parte dalla analisi delle tendenze manifestatesi nell’ultimo periodo, per arrivare a proposte di misure di politica agraria da intraprendere nel prossimo futuro al fine di assicurare la continuità degli approvvigionamenti alimentari.

 Prof. Alessandro Olper

Alessandro Olper è professore ordinario di Economia e Politica Agraria presso il Dipartimento di Scienze e Politiche Ambientali, dell’Università degli Studi di Milano. E’ Research Fellow presso il LICOS – Centre for Institution and Economic Performance, dell’Università di Lovanio (KU Leuven), Belgio. E’ direttore del corso di laurea magistrale in inglese “Environmental and Food Economics”, è membro del Collegio dei Docenti del dottorato in “Economics” dell’Università degli Studi di Milano. Ha avuto e mantiene collaborazioni internazionali con diversi gruppi di ricerca sia in Europa che negli Stati Uniti. Collabora con la Commissione Europea e il Parlamento Europea su tematiche inerenti l’impatto delle politiche agricole e alimentari. Ha partecipato a molteplici progetti di ricerca internazionali finanziati dalla Commissione Europea e da altre istituzioni internazionali (World Bank, FAO). E’ membro del comitato scientifico delle riviste European Review of Agricultural Economics; Review of Agricultural, Food and Environmental Studies; Review of Agriculture and Applied Economics. I suoi principali interessi di ricerca includono: Economia e politica degli scambi internazionali; gli impatti commerciali degli standard alimentari e ambientali; la valutazione di impatto delle politiche agricole e ambientali; l’economia dei cambiamenti climatici.

 ————–

 “Industria alimentare: settore anticiclico e resiliente di fronte alla pandemia”

Il settore si è affacciato sul 2020 sull’onda di performance interessanti, ai vertici del manifatturiero. Ne fanno fede i recenti tassi espansivi di produzione ed export, largamente premianti nei confronti del “totale industria”. Ma esso non si è potuto sottrarre alle pesanti conseguenze della pandemia. Il blocco della “socialità”, imposto a difesa dai contagi, ha bloccato completamente, all’interno e all’estero, i consumi alimentari “fuori casa”. Essi in Italia coprono un terzo del totale e veicolano gran parte dei prodotti di alta gamma e a maggiore valore aggiunto. Le conseguenze sul settore, in termini di impatto su produzione, consumi ed export, sono peggiori, perciò, di quelle innescate dalla crisi Lemhan Brothers del settembre 2018. Il rimbalzo tuttavia, trattandosi stavolta di crisi di origine extra-economica, dovrebbe essere più rapido, e auspicabilmente circoscritto a un biennio. Per gli equilibri finanziari del sistema Paese, entrato di suo nel 2020 sul filo della recessione, le conseguenze saranno invece assai più pesanti e durature.

 

Dott. Luigi Pelliccia 

Luigi Pelliccia è responsabile dell’Ufficio Studi di Federalimentare. La Federazione aderisce a Confindustria e raccoglie al suo interno 13 Associazioni di categoria, rappresentanti la grande maggioranza dei comparti produttivi dell’industria alimentare italiana. Ha esordito come giovane funzionario nella Direzione di Politica Economica di Confindustria e, prima di approdare in Federalimentare, è stato a lungo responsabile dell’Ufficio Studi dell’Aitec, Associazione dell’Industria cementiera italiana.

Ha partecipato in qualità di docente a numerosi Seminari, in Italia e all’estero, dedicati all’approfondimento delle tematiche di sviluppo dell’industria alimentare. È giornalista pubblicista e collabora a varie testate economiche.

ATTI DEL SEMINARIO:

Presentazione_Olper

Presentazione_Pelliccia

 

albero