VIRTU

BANCA DATI

Un mondo di polli

image_pdfimage_print

Più grandi, più numerosi, più nutrienti: il pollo è la carne del futuro? Vediamo, a partire dal fatto che quelli moderni sono del 400% più grandi rispetto ai polli degli anni ’50

APPROFONDIMENTO – In teoria, gli insetti sembrano essere i candidati ideali a sfamare un’umanità che cresce a ritmi sostenuti. In realtà, il pollo sembra essere il cibo del futuro. Guardando quel pezzettino di carne bianca, vagamente insipida, ma poco grassa e a buon prezzo, non si direbbe che è in atto una vera e propria invasione globale dei polli (loro malgrado) nel mercato della carne. E, invece, è proprio quello che sta succedendo. La domanda di questo tipo di carne sta aumentando vertiginosamente, e i produttori se ne sono accorti già da tempo. Non solo è aumentato il numero di capi allevati, ma sono aumentate anche le dimensioni degli stessi polli, quadruplicando in poco più di 50 anni. Perché?

Più grande

Ha fatto molto discutere un recente studio pubblicato su Poultry Science che riportava i risultati di una ricerca condotta sui polli dagli anni ’50 ad oggi: i ricercatori hanno allevato 180 polli nutrendoli esattamente nella stessa maniera (e senza ormoni) in 3 anni differenti, in particolare nel 1957, nel 1978 e nel 2005. I risultati sono inequivocabili: i polli attuali sono grandi il 400% in più rispetto a quelli degli anni ’50…

Vedi articolo

Water Lily Pond - Claude Monet

Water Lily Pond – Claude Monet

RelatedPost

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>