VIRTU

BANCA DATI

Strategia globale per il benessere animale

image_pdfimage_print

L’Organizzazione Mondiale per la Salute Animale (OIE), alla quale aderiscono centottanta paesi, il 24 maggio 2017 ha adottato una Strategia Globale per il Benessere Animale (Global animal welfare strategy) confermando l’interesse mondiale del problema. La risoluzione segue un iter iniziato con lo Strategic plan 2001 – 2005, nel quale il benessere animale era stato indicato quale argomento prioritario ponendo l’OIE quale leadership nella sua promozione, e il documento Animal welfare for a better world emesso nella riunione del Messico del dicembre del 2016.

La Strategia parte da una visione globale di un mondo in cui il benessere animale sia rispettato, promosso e progressivamente accresciuto, in modo da integrare le garanzie di salute animale e sanità pubblica con lo sviluppo socioeconomico e la sostenibilità ambientale e si basa su quattro pilastri: 1- Sviluppo di standard internazionali; 2 – Rafforzamento delle competenze dei sistemi veterinari; 3 – Comunicazione tra OIE e paesi aderenti; 4 – Sviluppo di standard OIE di benessere animale.
Presupposti della Strategia sono la presa d’atto che il benessere degli anima-li è strettamente legato alla salute loro e degli uomini, alla sostenibilità dei sistemi socioeconomici e ambientali e che il benessere si raggiunge con conoscenze scientifiche, dei sistemi economici e produttivi, delle influenze culturali, religiose e si basa su riflessioni etiche, considerando anche i sistemi legislativi. Da qui derivano responsabilità che a diverso livello coinvolgono governi, istituzioni accademiche, società civili, medici veterinari, ricercatori, allevatori e tutte le persone che a vario titolo possiedono anima-li, li utilizzano e ne prendono cura…
The Garden at Fontenay - Auguste Renoir

The Garden at Fontenay – Auguste Renoir

RelatedPost

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *