BANCA DATI

Rapporto urgente al Segretario generale delle NU

image_pdfimage_print

“Cari Lettori, autorizzo la pubblicazione de “Il rapporto urgente” che l’Agronomo tropicalista, Ugo Fraddosio,  Coordinatore del Forum e socio della FIDAF, già Consigliere Principale della FAO per la LCD nel Sahel e Coordinatore della Task Force sul degrado della Biosfera promossa da Aurelio Peccei, ha indirizzato al Segretario delle NU: Antonio Guterres e al Direttore generale della FAO Josè Graziano da Silva, il 10.10.2018. Commenti al riguardo sono sollecitati”.  Luigi Rossi

 —–

Rapporto urgente al Segretario generale delle NU

Da: Ugo Fraddosio [mailto:ugo.fraddosio@gmail.com]
Inviato: mercoledì 10 ottobre 2018 15:58
A: Antonio Guterres; Segreteria di Stato; DG FAO; Oggetto: Rapporto urgente al Segretario generale delle NU

FORUM per la SCIENZA e la TECNOLOGIA di supporto all’ICEF

(International Court of Environment Foundation) un gruppo informale di esperti

rispettosi dell’Etica, della Giustizia e del Creato

 – Dal Rapporto dell’ONU “Our Common Future” del 1987 “Coloro che sono oggi adolescenti

  malediranno i loro genitori ed i loro governanti per non aver saputo o voluto contrastare il degrado

  della biosfera condannandoli a inimmaginabili sofferenze”

- Da Aurelio Peccei – Vertice del Club di Roma a Kjoto (1982) : “Se l’uomo di domani rimarrà come

  l’uomo di oggi, atrofizzato nello spirito, mutilato nella coscienza e nell’intelligenza, incapace di

  comprendere le gravi alterazioni che il suo agire determina nel delicato sistema che gli consente

  la vita – la Terra – non c’è sviluppo scientifico e tecnologico che tenga, l’Uomo è perduto”.

Rapporto di alta priorità

      Al Dott. Antonio Guterres

      Segretario generale delle NU                                                                                                                                 Roma, 9.10.2018 (Anniversario della tragedia del Vajont)

Premessa: su ciascuno di noi, dirigenti delle NU in servizio o a riposo, pesa, oltre alla più dura delle condanne, la vergogna e il disonore di non essere riusciti  a far comprendere i contenuti e l’essenza stessa dei principali rapporti della nostra Organizzazione.Oggi, alla vigilia del più tremendo “punto di non ritorno” della storia dell’umanità, dobbiamo sentire il dovere morale di riuscire, almeno in parte, in questo doveroso compito…

Vedi allegato

Cipressi, 1889

Cipressi, 1889

Documenti Correlati

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>