BANCA DATI

Per affrontare le sfide della sicurezza alimentare globale, occorrono condizioni di commercio agricolo favorevoli

image_pdfimage_print

Secondo il rapporto annuale OCSE-FAO sulle prospettive agricole, un rallentamento della crescita demografica farà calare la domanda di cibo.

Parigi, 3 luglio 2018 – La produzione agricola globale sta crescendo costantemente per la maggior parte delle materie prime, dopo aver raggiunto livelli record nel 2017 per la maggior parte dei cereali, tipi di carne, latticini e pesce, mentre i livelli delle scorte di cereali sono saliti ai massimi storici, secondo il rapporto annuale congiunto dell’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) e dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura (FAO). Il rapporto fa notare che il commercio agricolo svolge un ruolo importante nella promozione della sicurezza alimentare, sottolineando la necessità di un ambiente di politica commerciale favorevole.

Prospettive agricole OCSE-FAO 2018-2027 vede un indebolimento della crescita della domanda globale di prodotti agricoli e alimentari, mentre anticipa continui miglioramenti della produttività nel settore. Di conseguenza, i prezzi delle principali materie prime agricole dovrebbero rimanere bassi per il prossimo decennio. Il rapporto, presentato a Parigi dal Segretario Generale dell’OCSE, Angel Gurría, e dal Direttore Generale della FAO, José Graziano da Silva, attribuisce il rallentamento della domanda a una decelerazione della sua crescita nelle principali economie emergenti, con una stagnazione del consumo pro capite di alimenti di base e un ulteriore declino graduale dei tassi di crescita della popolazione globale.

Il rapporto rileva che la produzione agricola e ittica mondiale crescerà di circa il 20% nel prossimo decennio, ma con notevoli variazioni tra le regioni. Si prevede una forte crescita nelle regioni in via di sviluppo con una crescita demografica più rapida, tra cui l’Africa subsahariana, l’Asia meridionale e orientale, il Medio Oriente e il Nord Africa. Al contrario, la crescita della produzione dovrebbe essere molto più bassa nei paesi sviluppati, specialmente nell’Europa occidentale…

Vedi articolo

Il Giovane pastore senza fede - Pieter Brueghel Il Giovane

Il Giovane pastore senza fede – Pieter Brueghel Il Giovane

Documenti Correlati

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>