BANCA DATI

Pensioni più basse per agronomi, chimici, attuari e geologi

Nel prossimo futuro il contributo integrativo potrà passare dal 2 al 4% per aumentare il montante degli iscritti. Intanto, però, i nuovi coefficienti di trasformazione, riferiti al triennio 2019 – 2021, sono inferiori rispetto a quelli del triennio precedente e, perciò, daranno origine a pensioni più basse

image_pdfimage_print

In attesa che venga pubblicato sul sito dell’EPAP il Bilancio consuntivo 2017, gli iscritti alla Cassa di Previdenza (Dottori Agronomi e Dottori Forestali, Geologi, Attuari e Chimici) dal 03 luglio, con la sentenza del Consiglio di Stato n° 4062/2018, sanno che in un prossimo futuro l’Ente potrà aumentare il contributo integrativo dal 2% al 4%.
Infatti, la sentenza citata pone fine al contenzioso legale insorto tra l’EPAP ed i Ministeri del Lavoro e dell’Economia sulla legittimità dell’applicazione del contributo integrativo al 4% anche per le prestazioni professionali fornite alla Pubblica Amministrazione…

Vedi articolo 

La Festa di san Giorgio - Pieter Brueghel Il Giovane

La Festa di san Giorgio – Pieter Brueghel Il Giovane

Documenti Correlati

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>