BANCA DATI

2017 LETTER OTTO, SPECIALE FIDAF GENOME EDITING

image_pdfimage_print

La storia è cominciata con il miglioramento
genetico delle piante. Non solo la storia dell’agricoltura.
Società italiana di genetica agraria,
con il patrocinio della Federazione italiana di scienze della vita e
del Consiglio per la ricerca in agricoltura.

 
Con l’aiuto della scienza siamo solo
diventati più bravi a fare quello che
abbiamo sempre fatto. Ma è cambiato il mondo.
Società italiana di genetica agraria,
con il patrocinio della Federazione italiana di scienze della vita e
del Consiglio per la ricerca in agricoltura.

 
L’agricoltura italiana è nata
da tante innovazioni genetiche.
Che col tempo sono diventate tradizioni.
Società italiana di genetica agraria,
con il patrocinio della Federazione italiana di scienze della vita e
del Consiglio per la ricerca in agricoltura.

 
Il miglioramento genetico
non si può fermare perché la natura
non si ferma mai. E neppure la storia.
Società italiana di genetica agraria,
con il patrocinio della Federazione italiana di scienze della vita e
del Consiglio per la ricerca in agricoltura.

 
Il miglioramento genetico è l’unica tecnologia
agricola che adatta la pianta all’ambiente,
anziché l’ambiente alla pianta. E dovrebbe quindi essere
sempre la tecnologia di prima scelta.
Società italiana di genetica agraria,
con il patrocinio della Federazione italiana di scienze della vita e
del Consiglio per la ricerca in agricoltura.

 
Il miglioramento genetico è sempre stato sicuro.
Qualunque metodo sia stato utilizzato.
Società italiana di genetica agraria,
con il patrocinio della Federazione italiana di scienze della vita e
del Consiglio per la ricerca in agricoltura.

 
Una regolazione sbagliata può soffocare l’innovazione.
Ma favorire le aziende sementiere più grandi
Società italiana di genetica agraria,
con il patrocinio della Federazione italiana di scienze della vita e
del Consiglio per la ricerca in agricoltura.

 
L’Italia ha perso la sua scommessa contro l’innovazione.
Aggravando i problemi della sua agricoltura.
Società italiana di genetica agraria,
con il patrocinio della Federazione italiana di scienze della vita e
del Consiglio per la ricerca in agricoltura.

 
Il genome editing è un passo avanti decisivo.
Ma solo perché rende molto più facile quello
che abbiamo sempre fatto.
Società italiana di genetica agraria,
con il patrocinio della Federazione italiana di scienze della vita e
del Consiglio per la ricerca in agricoltura.

 
Con il genome editing si possono ottenere
varietà come quelle che potrebbe
produrre la natura. E che non sono OGM.
Società italiana di genetica agraria,
con il patrocinio della Federazione italiana di scienze della vita e
del Consiglio per la ricerca in agricoltura.

 
A controllare le nuove tecnologie sarà
chi conosce meglio la biologia delle piante.
Più che chi controlla il metodo.
Società italiana di genetica agraria,
con il patrocinio della Federazione italiana di scienze della vita e
del Consiglio per la ricerca in agricoltura.

 
Il genome editing ci permette di scegliere
una “via italiana” al nuovo miglioramento genetico
Società italiana di genetica agraria,
con il patrocinio della Federazione italiana di scienze della vita e
del Consiglio per la ricerca in agricoltura.
Documenti Correlati

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>