BANCA DATI

L’innovazione per il recupero, lo stoccaggio e la conservazione delle risorse idriche

image_pdfimage_print

Gli invasi artificiali, pur se di dimensioni limitate, possono svolgere molteplici funzioni a servizio dell’impresa agricola e del territorio e contribuire alla positiva sinergia tra acqua, cibo ed energia, sintetizzata nell’approccio Nexus. Acqua ed energia sono risorse indispensabili per produrre il cibo cosi come l’energia lo è per approvvigionare e gestire l’acqua e l’acqua è indispensabile per produrre energia. Questa profonda interconnessione può costituire il volano per ripensare ed attualizzare il ruolo dei laghetti collinari esistenti e/o la costruzione di nuovi. Applicare ai serbatoi artificiali e ai laghetti collinari esistenti il punto di vista Nexus ci consente di evidenziare le opportunità e le sinergie ma anche i limiti per una gestione moderna e sostenibile degli stessi.  Molti laghetti risultano abbandonati o non più utilizzati da anni per lo scopo per il quale sono nati e qualsiasi opera di ripristino delle loro funzionalità richiede investimenti che trovano una ragione d’essere nella potenziale multifunzionalità degli stessi. I laghetti oltre al loro ruolo nella laminazione delle portate di piena in caso di eventi meteo estremi, possono costituire riserva d’acqua in ambito di protezione civile (es: incendi, eventi sismici) cosi come luoghi di biodiversità per ospitare fauna e flora, anche inseriti in percorsi di turismo rurale, cosi come riserve idriche per irrigazioni di emergenza di colture non tradizionalmente irrigue…

Vedi articolo

Salita al Calvario - Pieter Brueghel Il Vecchio

Salita al Calvario – Pieter Brueghel Il Vecchio

RelatedPost

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>