BANCA DATI

La nostra Agricoltura e il suo Ministero

image_pdfimage_print
L’attuale “Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali” forse sarà innovato e potrebbe assumere il nome di “Ministero dell’Agroalimentare”. Secondo il Ministro Martina, per valorizzare le spinte avute da Expo. Il Presidente Renzi ha invece affermato che, comunque venga chiamato, questo Ministero dovrà svolgere un ruolo centrale per l’identità e lo sviluppo del sistema Paese.
Dalla Unificazione Nazionale, abbiamo più volte modificato nome e compiti dell’allora “Ministero dell’Agricoltura, Industria e Commercio”. Nel 1916 fu finalmente ribattezzato solo come “Ministero dell’Agricoltura”. Per qualche tempo fu poi assorbito nel “Ministero dell’Economia nazionale”. Ma nel 1929 risorse come “Ministero dell’Agricoltura e Foreste”.
Dopo l’ultimo conflitto mondiale la politica nazionale cedette troppo facilmente le competenze agricole di questo Ministero, sia all’Unione Europea (con la PAC) che al tuttora discusso decentramento regionale. Il nostro “Ministero” competente si è così trovato a dover adottare le non sempre concilianti direttive di Bruxelles e le decisioni legislative regionali. Si è diffusamente avvertita la perdita del senso dello Stato…
Vedi articolo
Frosty Morning, William Turner

Frosty Morning, William Turner

RelatedPost

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>