La geometria della natura: dal numero zero ai frattali, passando tra conigli, Fidia e Leonardo


La filosofia è scritta in questo grandissimo libro che continuamente ci sta aperto innanzi agli occhi (io dico l’universo), ma non si può intendere se prima non “s’impara a intender la lingua, e conoscer i caratteri, né quali è scritto.

Egli è scritto in lingua matematica, e i caratteri son triangoli, cerchi, ed altre figure geometriche, senza i quali mezi è impossibile a intenderne umanamente parola: senza questi è un aggirarsi vanamente per un oscuro laberinto”.

Da “il Saggiatore”, Galileo Galilei…

Alberto Renieri, Associazione I SETTE 

Vedi articolo

Boxwood Garden - Emil Nolde

Boxwood Garden – Emil Nolde