BANCA DATI

La FAO sollecita una road map per controllare e contenere le malattie zoonotiche

image_pdfimage_print

Esperti internazionali concentrano la propria attenzione su come affrontare e contenere le malattie di origine animale come Ebola e MERS

Roma 28 gennaio 2016 – Le minacce di malattie infettive trasmesse dagli animali, come Ebola e la Sindrome Respiratoria Mediorientale da Coronavirus (MERS-CoV), sono destinate a durare a lungo, ed epidemie ancora più dolorose rischiano di divampare insieme all’emergere nel prossimo futuro di nuove malattie, ha dichiarato Juan Lubroth, Veterinario capo della FAO.

Per valutare e gestire meglio in futuro tali epidemie, i responsabili politici devono promuovere un programma di ricerca integrata che faccia una mappatura su ciò che si sa e su quello che non si conosce ancora circa le dinamiche di trasmissione e i modelli di ricaduta delle due epidemie recenti, oltre a promuovere la collaborazione e reti diagnostiche e di sorveglianza più efficienti. Questo quanto affermato dalla FAO, che con USAID come partner e sponsor, ha ospitato nei giorni scorsi una serie di incontri tecnici su Ebola e MERS cui hanno partecipato ricercatori e responsabili politici di tutto il mondo “Rimangono ancora lacune nella nostra conoscenza di come queste malattie si trasmettono, sia agli esseri umani che a potenziali specie animali, così come la loro epidemiologia e il rischio che possono rappresentare per la sicurezza alimentare e sanitaria delle popolazioni che dipendono dal bestiame o dalla caccia”, fa notare Lubroth.

La FAO da molto tempo sollecita una maggiore collaborazione e condivisione delle informazioni. Gli incontri che hanno avuto luogo questo mese sono andati ancora più avanti, coprendo questioni che vanno dai metodi diagnostici di laboratorio, all’epidemiologia, agli studi comportamentali e sulle catene di approvvigionamento.  I partecipanti hanno contribuito a una mappa integrata delle attività in corso e di quelle in programma nel campo della ricerca di laboratorio, dello sviluppo di test, della sorveglianza, della formazione, delle pratiche a rischio per la comprensione e l’identificazione di misure preventive…

Vedi articolo FAO

Lulworth Castle Dorset,  William Turner

Lulworth Castle Dorset, William Turner

RelatedPost

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>