BANCA DATI

Il Dottore Forestale, quarant’anni di professione

image_pdfimage_print

Si è tenuto lo scorso venerdì 2 dicembre, nella sala della biblioteca dell’Università di Economia di Brescia, il convegno dal titolo “Il dottore forestale – quarant’anni di professione” organizzato dall’Ordine dei Dottori agronomi, per festeggiare l’estensione dell’Ordine ai complementari Dottori forestali, avvenuta nel 1976. Quarant’anni di attività scientifica, di interventi sul campo e di progettazioni a servizio della ricerca, delle amministrazioni locali e delle comunità territoriali, quarant’anni in cui le conoscenze teoriche e operative si sono evolute nel segno dell’innovazione tecnologica. Il convegno è stato aperto dai saluti istituzionali dell’assessore all’Ambiente Gianluigi Fondra che ha manifestato la volontà di riunire tutte le realtà amministrative e professionali del territorio bresciano per trovare un’alternativa efficace per un progetto condiviso per il recupero delle aree degradate e contaminate. Il Presidente dell’Ordine Gianpietro Bara, ha sottolineato quanto sia necessaria una nuova politica di pianificazione che privilegi gli elementi di naturalità sopravvissuti al processo di cementificazione specificando, inoltre, che “è inutile gestire l’emergenza, ma servono azioni preventive a livello di bacino, altrimenti la complessità del problema non sarà mai risolta”.

Rilevante è stato l’intervento del professore Paolo Tarolli, dottore forestale e docente associato di Sistemi Agro-Forestali presso l’Università di Padova, che ha analizzato la correlazione tra abbandono dei terreni rurali coltivati e terrazzati e peggioramento delle dinamiche naturali, con particolare attenzione alle zone ad alto rischio idrogeologico. “L’Italia è il paese più franoso d’Europa e le attività umane indiscriminate non hanno fatto altro che compromettere un già fragile equilibrio” ha spiegato Tarolli, presentando alcuni moderni strumenti di rilevazione topografica per l’interpretazione e la mappatura dei processi erosivi. Nonostante non sia riuscito ad essere presente al convegno, il neorettore della statale Maurizio Tira con un messaggio si è espresso a favore della divulgazione della materia di studi dei dottori forestali e agronomi, attraverso l’introduzione di un corso di studio dedicato all’ambito agricolo e forestale, invitando l’Ordine ad un tavolo di confronto che potrebbe partire già all’inizio del prossimo anno.

Gardens At Kew Sunset - Camille Pissarro

Gardens At Kew Sunset – Camille Pissarro

RelatedPost

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>