Il contributo della ricerca per il settore agrumicolo


Il contributo della ricerca per il settore agrumicolo è stato il tema del Convegno organizzato ed ospitato lo scorso 27 ottobre dal Dipartimento di Agricoltura, Alimentazione e Ambiente dell’Università degli Studi di Catania. Il Convegno, organizzato anche con il Patrocinio della sezione Sud-Ovest dell’Accademia dei Georgofili, del Consiglio per la Ricerca in Agricoltura e l’analisi dell’economia agraria e dalla Società di Ortoflorofrutticoltura Italiana, aveva l’obiettivo di evidenziare come una filiera articolata e complessa, quale quella agrumicola, possa avvalersi e beneficiare dei risultati delle attività di ricerca e di come queste possano avere un ruolo decisivo per la risoluzione di vecchi e nuovi problemi.
Il Convegno era inoltre organizzato in onore di due docenti dell’Università di Catania, i professori Giovanni Continella ed Eugenio Tribulato, entrambi accademici, i quali, recentemente andati in quiescenza, hanno nel corso della loro carriera, contribuito allo sviluppo del comparto agrumicolo a livello nazionale ed internazionale.

Dopo i saluti del Prof. Salvatore Luciano Cosentino, Direttore del Dipartimento organizzatore, del Prof. Francesco Giulio Crescimanno, Presidente della sezione Sud-Ovest dell’Accademia dei Georgofili e della Prof.ssa Daniela Romano, Presidente della Sezione Orto-Florovivaismo della SOI, il tema è stato introdotto dalla Prof.ssa Alessandra Gentile dell’Università di Catania. Nel corso del suo intervento la Prof.ssa Gentile ha rilevato il ruolo che le innovazioni genetiche rivestono per lo sviluppo dell’agrumicoltura italiana, e l’importanza strategica del settore vivaistico. La prof.ssa Gentile, passando in rassegna i diversi metodi di miglioramento genetico adottati, ha indicato come le tecniche innovative oggi disponibili non devono essere viste in contrapposizione con le tecniche classiche bensì complementari ad esse…

Vedi articolo

La danza dei contadini - Pieter Brueghel Il Giovane

La danza dei contadini – Pieter Brueghel Il Giovane