BANCA DATI

Giovani, aziende, ambiente: la spinta dei Psr

image_pdfimage_print

Chiusi i conti 2015, primi consuntivi per l’intera programmazione: Under 40, investimenti, ecoincentivi e indennità le misure trainanti con il 55% dei 17 miliardi di fondi pubblici disponibili

Come di consueto, anche quest’anno, le Autorità di gestione dei programmi di sviluppo rurale hanno trasmesso a Bruxelles entro il termine ultimo del 30 giugno le Relazioni annuali di esecuzione (Rae). Quest’anno, tale data ha sancito la chiusura definitiva della programmazione 2007-2013.  Infatti, il regolamento comunitario, oltre a dare due anni di tempo per chiudere gli impegni annuali di spesa (regola “n+2″), permettendo di dichiarare spese fino a dicembre 2015, stabilisce che entro sei mesi dalla data ultima di ammissibilità delle stesse (30 giugno 2016) deve essere trasmessa tutta la documentazione di chiusura del PSR. Pertanto, entro dicembre la Commissione Europea dovrà procedere alla liquidazione finale dei conti del PSR e pagare così il saldo del PSR pari al 5% del budget totale.Risulta perciò evidente che la relazione finale di esecuzione rappresenta il punto di arrivo dell’intero ciclo di programmazione 2007-2013. In essa troviamo, per così dire, “fotografate” le attività realizzate dal 2007 al 2015 con i fondi comunitari; essa costituisce un utile strumento per effettuare il bilancio finale sulle principali misure programmate e sul raggiungimento degli obiettivi previsti nei programmi comunitari…

Vedi articolo

Jeanne-Marguerite Lecadre in the Garden - Claude Monet

Jeanne-Marguerite Lecadre in the Garden – Claude Monet

Documenti Correlati

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>