BANCA DATI

I Fiamminghi, i Brueghel, meditazione sull’umanità

image_pdfimage_print

Previous Image
Next Image


I Brueghel, famiglia di pittori

Quella dei fiamminghi Bruegel (o meglio Brueghel, come si fecero chiamare i discendenti) è stata una grande dinastia di pittori. Il più anziano, noto per il grande talento, è Pieter Bruegel il Vecchio (vedi schede relative). I suoi figli furono Pieter il Giovane e Jan il Vecchio, detto dei Velluti. Quest’ultimo ebbe un figlio anch’esso pittore, Jan il Giovane, che a sua volta ebbe diversi figli artisti, fra i quali si distinse Abraham (1631-1690 circa), specializzato in nature morte, che fu attivo non solo in patria ma anche a Napoli. Sappiamo che Pieter il Giovane (1564-1638) aveva lavorato per facoltosi committenti di Anversa e Bruxelles, specializzandosi in paesaggi rurali e vita campestre. La personalità di maggior spicco delle giovani generazioni è però Jan Brueghel il Vecchio, (1568-1625), secondo figlio di Pieter Bruegel il Vecchio, nato a Bruxelles e poi attivo ad Anversa, e amico di un altro grandissimo artista fiammingo, Rubens. Jan fu soprannominato “dei Velluti” o “dei Fiori” per le tonalità vellutate dei suoi quadri, spesso dipinti su rame, un supporto che conferisce particolare lucentezza alla pittura. Pare anche che amasse vestirsi di velluto. Veniva inoltre chiamato “dei Fiori” per le sue splendide raffigurazioni, assai naturalistiche, con fiori e insetti.

© 2010 Giunti Scuola S.r.l. – Firenze

Documenti Correlati

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>