BANCA DATI

FAO e l’Università Roma Tre rafforzano la loro collaborazione su sicurezza alimentare, nutrizione e sviluppo sostenibile

image_pdfimage_print

L’ accordo prevede la creazione di nuovi moduli formativi, scambio di materiale didattico e opportunità di stage per gli studenti

Il Rettore dell’Università Roma Tre, Prof. Mario Panizza e il Vice Direttore Generale della FAO Daniel Gustafson alla firma dell’accordo.

15 giugno 2016, Roma – La FAO e l’Università degli Studi Roma Tre hanno stretto oggi un accordo volto a rinsaldare e rafforzare la collaborazione già in corso tra le due istituzioni. Grazie ad esso la FAO porterà la sua esperienza in tema di sicurezza alimentare, nutrizione e sviluppo sostenibile all’ interno dei corsi dell’ università romana.

Più nello specifico, a seguito del nuovo accordo, l’Università Roma Tre inserirà nei programmi dei suoi due master post laurea (in inglese) “Human Development and Food Security” e “Cooperatives: Economics, Law and Management”, moduli specifici relativi ad ambiti prioritari del lavoro della FAO, quali: l’agricoltura familiare, la nutrizione, la micro finanza, le cooperative, le questioni di genere, gli investimenti responsabili in agricoltura, la ricerca statistica e le Linee Guida Volontarie per l’uso responsabile delle risorse fondiarie, ittiche e forestali.

La FAO, da parte sua, offrirà il proprio sostegno fornendo – inter alia – materiale didattico, accesso a corsi di formazione online, supporto tecnico da parte dei propri esperti e possibilità di stage all’interno dell’Organizzazione per gli studenti.

Intervenendo alla cerimonia di firma dell’accordo, il Vice Direttore Generale della FAO Daniel Gustafson ha affermato: “Questa rinnovata collaborazione aggiunge valore al lavoro sia della FAO che dell’Università Roma Tre, portando la lunga esperienza sul campo e le conoscenze della FAO nelle classi. E ciò contribuirà a formare i futuri esperti e decisori politici che usciranno dall’Università Roma Tre.”

Il Rettore dell’Università Roma Tre, Prof. Mario Panizza ha aggiunto “Le Università devono essere il motore dello sviluppo sostenibile e del progresso. Questa partnership contribuirà alla formazione di una nuova generazione, consapevole e preparata ad affrontare le sfide della sicurezza alimentare”

Ospite della cerimonia, l’Ambasciatore Pierfrancesco Sacco, Rappresentante Permanente d’Italia presso le agenzie dell’ONU a Roma, ha affermato: “Questa intesa è un primo importante passo nella prospettiva di ulteriori forme strutturate di collaborazione fra Università italiane e FAO, per lavorare insieme nella nuova agenda internazionale dello sviluppo”.

Il nuovo accordo permetterà agli studenti di entrare in contatto e di familiarizzare con i temi fondanti del mandato della FAO per un mondo libero dalla fame e per uno sviluppo sostenibile, migliorando allo stesso tempo le proprie capacità tecniche e professionali.

L’accordo con l’Università Roma Tre è un esempio dell’attenzione della FAO per i partenariati. Ad oggi la FAO ha sottoscritto numerosi accordi con diversi soggetti del mondo accademico, della società civile, delle organizzazioni non governative, delle cooperative e del settore privato.

Vedi articolo

The Japanese Bridge (The Water-Lily Pond Symphony in Rose) - Claude Monet

RelatedPost

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>