BANCA DATI

E’ morto il Professor Giorgio Stupazzoni

image_pdfimage_print

Bologna, 18 marzo 2018 – È morto a Bologna il professor Giorgio Stupazzoni. Ne dà notizia, in una nota, l’Istituto De Gasperi di cui era socio. Docente universitario in scienze agrarie e membro di numerose accademie italiane, è stato consigliere comunale con Giuseppe Dossetti e promotore con Giovanni Bersani del Movimento dei lavoratori cristiani e di quello cooperativistico, specialmente nel campo della formazione professionale del mondo rurale. (Il Resto del Carlino)

La FIDAF – che si è sempre giovata del Suo apprezzato contributo di collaborazione e di Consigli, di cui serberà grata memoria – esprime sincera partecipazione al lutto dei Suoi famigliari.

Di seguito, l’intervento di inizio seduta della consigliera Gabriella Montera (Partito Democratico) in ricordo di Giorgio Stupazzoni.

“Un’altra grande figura se ne è andata, una persona di straordinario talento umano e professionale. Chi l’ha conosciuto sa bene il vuoto che Giorgio Stupazzoni lascia. Professore emerito dell’università di Bologna, dove ha insegnato economia della cooperazione agricola per vent’anni dal 77 al 97, membro emerito dell’Accademia nazionale dell’agricoltura, che gli aveva appena conferito l’ennesimo riconoscimento ‘per l’instancabile e proficua attività di ricercatore, studioso e accademico’, accademico ordinario dell’Accademia dei Georgofili di Firenze, è stato insignito di molte onorificenze italiane e straniere. Il suo curriculum è ampio e articolato. E’ stato direttore generale del Ministero dell’Agricoltura con il Ministro Marcora, ha fatto parte della delegazione italiana del settore presso l’unione Europea, consigliere e presidente di istituti di credito, fondazioni bancarie, consorzi di bonifica e istituti di ricerca.
Ma l’aspetto che mi preme di più ricordare è stato il suo incessante impegno in campo politico e sociale a servizio del mondo agricolo, con particolare attenzione alle categorie più deboli. Di formazione cattolica, è stato componente degli organi direttivi della DC, molto vicino a Giuseppe Dossetti, è stato consigliere comunale e provinciale a Bologna. Ha ricoperto ruoli di responsabilità in vari settori delle Acli, in particolare in Acli terra, dove ha promosso la formazione professionale per le classi rurali e la nascita di numerose attività cooperative fra i braccianti. Presidente dell’Associazione Provinciale delle cooperative di Bologna e vice presidente di quella regionale, insieme al compianto Senatore Giovanni Bersani ha promosso la nascita del movimento dei lavoratori cristiani e svolto attività volontarie e di assistenza tecnica presso la ong Cefa e la Fondazione Nord-Sud e nei paesi in via di sviluppo.
L’ampio curriculum tuttavia non basta a descrivere gli aspetti che hanno reso Giorgio Stupazzoni una persona straordinaria: l’inesauribile passione e la disponibilità umana che lo hanno contraddistinto e gli hanno permesso di essere operativo fino alla fine dei suoi giorni. Ho avuto il privilegio di conoscerlo e di poter acquisire molte conoscenze sui temi agricoli e rurali che mi ha trasferito con grande generosità. Alle competenze tecniche amava sempre aggiungere elementi di un sapere diffuso e creativo che lasciava il segno. Ciao caro Professore, non ti dimenticheremo”.

© FOTOSCHICCHI

prof_giorgio_stupazzoni

Documenti Correlati

2 Responses to E’ morto il Professor Giorgio Stupazzoni

  1. PAOLO VICENTINI Rispondi

    aprile 19, 2018 a 11:19 am

    Un bel ricordo di una bella persona, che ho avuto la fortuna di conoscere nel lavoro ministeriale, apprezzandone le doti di umanità, franchezza e attitudine manageriale.
    Il suo volto resta nell’animo.
    Paolo Vicentini

    • Redazione Fidaf Rispondi

      aprile 19, 2018 a 11:51 am

      Caro Paolo,
      era iscritto alla nostra Cooperativa. Un signore, sempre!
      Conservo ricordi molto belli di Giorgio Stupazzoni.
      Grazie

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>