BANCA DATI

Comunicato Stampa: Le linee programmatiche del Dicastero presentate alle Commissioni Agricoltura di Camera e Senato dal Ministro Gian Marco Centinaio

image_pdfimage_print

Signori Presidenti, Onorevoli e colleghi Senatori, ringrazio per l’opportunità che mi viene data, a pochi giorni dall’insediamento, di illustrare le linee di azione e gli obiettivi che mi propongo di perseguire nel corso del mio mandato.

Come noto, il Ministero che mi onoro di rappresentare è una struttura complessa che elabora e gestisce le linee della politica agricola, forestale, agroalimentare e per la pesca a livello nazionale, europeo ed internazionale. Inoltre, per effetto della recente riforma intervenuta esso coordinerà anche le politiche in materia di turismo, che ritengo fortemente sinergiche rispetto a quelle tradizionalmente proprie del Ministero.
Si tratta di competenze tutte rilevanti e strategiche, perché fondamentali per il tessuto economico, produttivo e sociale del nostro Paese, sulle quali abbiamo il dovere di investire fortemente per concorrere a un rilancio complessivo della crescita dei consumi e degli investimenti.
La linea direttrice che intendo perseguire è la valorizzazione delle realtà locali del nostro Paese, le cui specificità sono una componente inestimabile che ci distingue, senza perdere di vista una logica unitaria e di sistema.
La promozione delle nostre eccellenze passa anche attraverso la conoscenza reciproca e diretta che può aprire nuove prospettive di crescita e di sviluppo, anche all’estero. Per questo intendo promuovere più “missioni di sistema” con il coinvolgimento delle istituzioni e del mondo delle imprese.

Semplificazione e organizzazione

Una prima istanza dalla quale mi sembra necessario muovere, perché comune alle diverse politiche settoriali e, per tutte, essenziale, è quella di ridurre drasticamente i costi della burocrazia che gravano sul mondo della agricoltura: si tratta di un obiettivo prioritario, che intendo perseguire con grande determinazione. Semplificare significa liberare risorse ed energie da destinare allo sviluppo di un’agricoltura sempre più di qualità e di eccellenza.
A tal fine, intendo innanzitutto adottare un metodo di lavoro nuovo, fondato sulla più ampia collaborazione tra Governo e Regioni, indispensabile per raggiungere risultati tangibili: un vero e proprio “patto per la semplificazione”, da sancire in sede di conferenza Stato-Regioni, che indichi i risultati attesi e i tempi per la loro realizzazione, tra i quali non dovranno mancare interventi per rendere più agevole e meno onerosa la conduzione dell’imprese agricole nonché più snello ed efficace il sistema dei controlli…

Vedi articolo

Fienagione - Pieter Brueghel Il Vecchio

Fienagione – Pieter Brueghel Il Vecchio

RelatedPost

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>