BANCA DATI

Adottato il Global Compact sulle migrazioni; Guterres, migranti motore per la crescita

image_pdfimage_print

NEW YORK, 14 LUGLIO – Oltre 190 Paesi hanno aderito a un patto globale (Global Compact) per la promozione di politiche migratorie sicure e ordinate e per ridurre contrabbando e traffico di esseri umani al termine di lunghi negoziati boicottati dagli Stati Uniti.

Il Segretario Generale dell’Onu Antonio Guterres ha dato il benvenuto alla conclusione delle trattative sul Global Compact for Safe, Orderly and Regular Migration. “radicato solidamente nell’Agenda 2030, sara’ il primo accordo globale destinato a gestire meglio le migrazioni in tutte le loro dimensioni a vantaggio di Stati e comunita’ e con i diritti dei migranti in primo piano”, ha detto Guterres, secondo cui l’accordo e’ “un risultato significativo in quanto riflette l’opinione condivisa dai governi che la migrazione transfrontaliera e’, per sua stessa natura un fenomeno internazionale e che la sua gestione richiede cooperazione internazionale per rafforzarne il positivo impatto per tutti”. Il patto – sottolinea Guterres in una dichiarazione diffusa dal suo portavoce – riconosce anche che “ogni individuo ha diritto a sicurezza, dignità’ e protezione”.  Il Segretario Generale, in una conferenza stampa, ha poi osservato che i migranti rappresentano il tre per cento della popolazione globale e sono “un motore notevole per la crescita”, pari al 10 per cento del Pil, ma anche che 60 mila persone “in movimento” sono morte dall’anno 2000 a oggi…

Vedi articolo

Veduta del porto di Napoli - Pieter Brueghel Il Vecchio

Veduta del porto di Napoli – Pieter Brueghel Il Vecchio

Documenti Correlati

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>